Cosa chiedere se vuoi un sito web base

Raccolgo qui ciò che ho imparato qualche anno fa quando realizzavo siti web cosiddetti “vetrina”, in modo che tu possa chiedere (ad altri…) preventivi e consulenze in modo consapevole e informato.

Indagine di mercato e analisi web

L’avere un sito web fornisce di sicuro una marcia in più ai liberi professionisti e a chi intraprende un nuovo progetto, ma anche alle attività commerciali già avviate. Sarà il tuo biglietto da visita h24.

Ad oggi un sito web rappresenta un vero e proprio biglietto da visita, ben più dinamico e articolato delle vecchie pagine gialle. Un sito ben strutturato può davvero fare la differenza, soprattutto nel caso di piccole o medie aziende e di nuovi progetti.

Ti permette di raccontare chi sei, che cosa fai e di avere il pieno controllo dei tuoi contenuti, a differenza dei profili sui social network di terzi, infatti, non sarai un semplice ospite, ma il padrone di casa. Tienila in ordine e accogliente.

Se però hai intenzione di spingere un tuo prodotto, per rendere questo strumento davvero efficace, va prima effettuata un’analisi di mercato online. In questo caso è meglio rivolgersi a uno specialista di dati digitali, che potrà compiere le ricerche preliminari più adatte. Inoltre questa attività sarà propedeutica al posizionamento del tuo sito web nei motori di ricerca, quindi è una spesa che rientrerà nelle fasi successive delle tue strategie di marketing.

Un professionista che analizza il tuo mercato, ti permette di comprendere fin da subito i volumi di richiesta del tuo prodotto o del tuo servizio, che direzione dare ai tuoi contenuti e ti mette a confronto con i tuoi concorrenti, infine ti spinge a capire come si muovono i tuoi potenziali clienti.

Elementi necessari per partire

Vediamo quali sono gli elementi fondamentali per la realizzazione di un sito web che dovrai procurare per / dovrai decidere assieme a chi sviluppa il tuo sito web.

1 – un nome di dominio e lo spazio hosting

Il dominio è l’indirizzo con cui gli utenti possono raggiungere il tuo sito web (il classico www…), mentre l’hosting è lo spazio fisico che ospiterà il contenuto del sito e le caselle di posta elettronica. Scegli un hosting adeguato alle tue esigenze e il più possibile veloce. E scegli un nome di dominio accattivante, ma anche facile da scrivere e da ricordare.

2 – la struttura del sito

Si parte da una struttura di base che raccoglie le pagine immediatamente riconoscibili per l’utente: ad esempio la sezione “chi siamo”, “dove siamo” e i contatti. A queste pagine aggiungerai quelle specifiche per la tua attività.

3 – immagine coordinata del brand

L’immagine coordinata del tuo marchio ti permette di renderti riconoscibile e consiste di una serie di elementi coordinati: il logo, i colori, lo stile (classico, moderno, formale, informale… dipende tutto dal pubblico a cui intendi rivolgerti).

4 – i contenuti

I testi

Se il tuo progetto è complesso o non hai tempo di produrre contenuti adatti alla scrittura via web, affidati a consulenti copywriter ed esperti in comunicazione. Se invece vuoi scrivere in autonomia i tuoi testi, cerca delle linee guida o simula una breve auto-intervista per la pagina “chi sono”. In ogni caso è importante che sia tu a decidere la traccia degli argomenti trattati, perché nessuno conosce il tuo business come te. Anche la revisione e l’approvazione finale dei testi è un passaggio che non puoi delegare ad altri, perché quanto scritto nel sito web non deve differire da ciò che è e rappresenta il tuo prodotto.

Le fotografie

puoi scegliere di utilizzare foto acquistate da appositi cataloghi online oppure disponibili gratuitamente con un’adeguata licenza, ma se preferisci inserire nel tuo sito delle immagini realistiche, che rappresentino il tuo team o i tuoi prodotti, affidati a un fotografo professionista. Puoi anche decidere di inserire altri tipi di immagini, disegni o schemi che possano essere utili al tuo visitatore.

Materiali audio e video

Anche in questo caso è meglio interpellare un professionista, oppure armarsi di pazienza (molta) e procedere per tentativi fino a quando non sarai soddisfatto.

Importante: per tutti i contenuti qui elencati devi sempre possedere i diritti d’autore oppure le adeguate licenze di utilizzo.

5 – informative fiscali, commerciali e sul trattamento dei dati personali (Privacy e Cookie Policy)

Nel tuo sito internet vanno obbligatoriamente esposti alcuni dati fiscali, come ad esempio la partita IVA, documenti commerciali nel caso di vendita di prodotti e talvolta certificazioni che hai conseguito per poter esercitare la tua professione; per maggiori informazioni puoi consultare lo studio del tuo commercialista. 

Per quanto riguarda il trattamento dei dati personali di clienti e collaboratori, gli stessi principi normativi che applichi nella tua normale gestione aziendale si applicano anche al tuo sito web.

Ma chi redige le informative sul trattamento dati personali (privacy) e verifica la conformità nella gestione dei cookie del tuo sito web deve essere specialista del web, perché si rischiano pesanti multe. Quindi fatti mettere in contatto con consulenti preparati in materia web e del diritto di internet. Ti saprà aiutare anche per ciò che riguarda la presenza sui social network le cui implicazioni sono spesso sottovalutate.

Richieste base che il sito deve avere fin da subito

Essere realizzato tramite un CMS diffuso come WordPress

WordPress è una buona scelta come piattaforma su cui realizzare siti web per darti la possibilità di pubblicare la sezione novità o eventi o blog del tuo sito in piena autonomia. È un software sviluppato in HTML, PHP, CSS, JavaScript con un vasto bacino di utenti e contributori. Ha una buona frequenza di aggiornamento delle sue funzionalità e quindi garantisce di essere sempre al passo con le caratteristiche richieste in un sito moderno e la correzione periodica di problemi legati alla sicurezza.

Velocità

Compatibilmente con le performance offerte dall’hosting scelto e applicando le tecniche standard in materia, chiedi il necessario per rendere il tuo sito veloce da navigare per i tuoi utenti ed essere gradito anche ai motori di ricerca.

SEO base

Ottimizzazione per i motori di ricerca: chiedi che sia inclusa l’attività, o la formazione necessaria, per la compilazione delle descrizioni delle immagini e dei titoli e le descrizioni delle pagine per darle in pasto ai motori di ricerca (snippet).

Sicurezza

Chiedi che vengano applicate le strategie di base per rendere il tuo sito meno vulnerabile agli inevitabili attacchi automatici dei malintenzionati.

Backup

Chiedi che sia impostata un’adeguata strategia di backup (giornalieri e/o settimanali e/o mensili) e chiedi di ricevere la formazione su come eseguire un backup e scaricare una copia del sito così com’è.

Moduli di contatto

Moduli di contatto: puoi far richiedere informazioni tramite comode modalità di scelta (caselle da spuntare o elenchi a forma di menu a tendina).

Gallerie fotografiche

Integrazione di Gallerie fotografiche personalizzate.

Pagina 404 “Non Trovato”

Chiedi la personalizzazione della pagina “404” ossia la pagina di “errore: non trovato” in modo che sia utile per il tuo utente.

Predisposizione al multilingua

Ma ricorda se hai intenzione di offrire il tuo sito internet in una lingua diversa dall’italiano, inoltre, sarà necessaria un’attività SEO apposita.

Attenzione ai fattori di accessibilità

Non solo è giusto pensare anche a chi naviga i siti web tramite dispositivi diversi dai canonici browser web, ma solitamente questa attività aiuta indirettamente a migliorare il sito web per tutti.

Statistiche di base

Sapere da dove vengono i tuoi visitatori e cosa fanno sul tuo sito è importante: questi dati statistici, anche in forma semplice, possono aiutarti a modificare o ampliare i contenuti del tuo sito web.

Ricorda che la raccolta dei dati parte solo quando si predispongono gli opportuni strumenti e non è retroattiva! Inizia la raccolta dei dati sin da subito, ma attenzione a rispettare il GDPR.

Documentazione alla consegna

Non capire non mi è mai piaciuto e credo sia utile sapere gli aspetti tecnici e burocratici che stanno alla base di un buon sito web. Alla fine del progetto chiedi una documentazione completa, ti permetterà di gestire il tuo spazio in autonomia e ti fornirà le opportune informazioni tecniche se deciderai di coinvolgere altri consulenti; in questo modo non resterai mai senza le chiavi di casa tua. Ci vorrà anche un po’ di impegno per mantenersi aggiornati sulle innovazioni e le ultime normative. Se appartieni ad una associazione di categoria consultala periodicamente. Anche il tuo commercialista può essere tuo alleato e darti indicazioni su a chi chiedere queste informazioni.

Stile sì, ma ergonomia anche!

Uno stile chiaro e lineare è da preferire ed è importante mantenere gli elementi fondamentali per una navigazione intuitiva. Nonostante ciò l’impostazione grafica del tuo sito deve rispecchiare chi sei, quindi ingaggiare un grafico che seguirà i tuoi gusti e al contempo ti spiegherà i principi di ergonomia delle interfacce è la scelta migliore (UX). La realizzazione del sito, inoltre, dovrà essere conforme agli standard tecnici attuali, ma ricorda i dispositivi sono così tanti che non si potrà mai avere un aspetto perfetto su tutti.

Esempi di richieste avanzate che richiedono collaboratori specializzati

Ogni attività ha il suo professionista


Credo molto nella specializzazione delle professioni: è bene rivolgersi a professionisti che studiando vari aspetti del web hanno le opportune conoscenze trasversali e ti sanno indicare sempre il consulente più adatto in grado di gestire le singole attività che renderanno il tuo sito e la tua presenza online sempre migliori.


Statistiche e SEO avanzate

Se il tuo obiettivo è complesso e punti a un posizionamento strategico nelle liste dei motori di ricerca, i dati dovranno essere esaminati da chi ha esperienza di analisi e SEO. Andrà controllato che ogni pagina rispetti gli obiettivi stabiliti e che vengano applicati tutti gli accorgimenti tecnici per rendere il sito accattivante e interessante per gli utenti e per i motori di ricerca e favorire così un buon posizionamento.

Probabilmente sarà necessaria l’integrazione di un servizio di statistiche avanzato.

Newsletter

Integrazione di un servizio di Newsletter, esempio: Voxmail, Mailchimp (attenzione che sia compatibile col GDPR).

Schede prodotti

Creazione di layout di schede prodotti e inserimento prodotti anche quando il sito non è un sito di ecommerce.

Catalogo prodotti

Integrazione di un catalogo prodotti.

Traduzioni

Qualora tu decida di proporre il tuo sito anche in una lingua diversa dall’italiano, affida la traduzione dei testi a consulenti esperti.

Se non hai uno specialista di traduzioni di tua fiducia, chiedi di poterti affidare a professionisti del settore: oltre a tradurre sapranno consigliarti contenuti adatti al paese di destinazione.

Ottimizzazioni per i motori di ricerca avanzate (SEO)

Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare… Per quanto si possa usare il buon senso, se hai deciso di scalare i risultati di un motore di ricerca hai bisogno di uno scalatore esperto. Anche in questo ambito fatti consigliare persone capaci e fidate.

Testi (copywriting)

Se non hai il tempo o l’ispirazione per scrivere i testi del tuo sito fatti affidare ad un esperto di scrittura per il web (e ricorda che ci sono diversi tipi di testo: per il sito, per i social, per la pubblicità adv).

Immagini e fotografie

Fatti dare consigli sui principi di base su come fare le tue foto in autonomia per essere “sempre pronto”, fatti spiegare dove reperire immagini libere anche per l’uso commerciale, come caricarle in modo corretto nel tuo sito, ma laddove sarà necessario rivolgiti a professionisti del settore. È la scelta migliore.

Check periodici del sito

Infine il tuo sito web e le attività fin qui elencate vanno sottoposti a una manutenzione periodica per diversi motivi:

  • aggiornare il sito con le novità da comunicare ai clienti o nuove informazioni riguardo la tua attività
  • eseguire periodicamente gli aggiornamenti di sicurezza della piattaforma che ospita il sito (come da ultime disposizioni del GDPR e leggi sul trattamento dei dati personali)
  • eseguire periodicamente l’analisi dei dati statistici raccolti
  • aggiornare il sito in base alle nuove normative (fiscali, privacy, copyright, cookie, …)